Un Fotoromanzo

Questa settimana per "Le Mie Letture Da Salotto" vi voglio raccontare un fotoromanzo.

Sono stata adolescente grandissima divoratrice di fotoromanzi Lancio. Ma na malattia patologica proprio, insomma come avevo in mano un nuovo numero io abbandonavo questo mondo per entrarne in uno magico e romantico, cibo per il mio animo sognatore.

 

Adesso ve ne racconto uno che ho letto online ,ieri notte. (la verità è che avevo in mente una storia completamente diversa, ma al momento le mie ricerche sono state vane, purtroppo ....ma tanto non mi arrendo "chi cerca trova" e prima o poi ve ne potrò fare partecipi)

 

Il fotoromanzo in questione è

 Nel cuore di Chiara 

 

Chiara cerca di dimenticare di avere problemi di alcolismo e inizia una nuova storia. L'amore di Davide riuscirà a superare gli ostacoli che si presenteranno?

 

 

Perchè ho scelto questo, fra quelli disponibili? Prima di tutto per Francesca R.Filone, ne ho letto moltissimi fotoromanzi con lei e mi erano piaciuti quasi sempre, quindi l'ho considerata una garanzia. E poi lo ammetto mi sono lasciata fregare dagli occhi azzurri e dal filo di barbetta del protagonista maschile.

 

CHE DELUSIONE!!!! (la superficialità con il quale vengono affrontati certi argomenti, la personalità insignificante dei personaggi, certe lacune della storia)E con questa esclamazione ho detto tutto.  

 

In 64 pagine si racconta la storia d'amore tra Chiara e Matteo, con contorno di amici di merende , tali Elena e Saverio.

 

Ma come nasce questo grande amore? Una gita al mare. Lui esce dal dolore più grande della sua vita, dolore che fino all'ultima pagina non se ne capisce un benamato, manco ci voleva andare a sta gita organizzata da Elena Ma ci va e incontra Chiara. Passano tutto il giorno a chiacchierare e infine lasciano gli amici e....

 

 

Manco ve lo sto a dire che l'ultimo bacio non è stato l'ultimo bacio!

Nel dopo "io manco ci volevo venire alla gita, ma ti rendi conto?"dice lui

"mamma mia non mi dire niente. Ma tu veramente sei così? No perchè io sono un mezzo disastro difettoso" e lui come se esce secondo voi? *risposta da leggere con voce da figo impostata*  "no ma tu sei perfetta! Sei talmente perfetta che io già ti amo!" e lei giustamente "oh ma anche io già sono innamorata di te" 

 

Ora dico io vi conoscete dopo una giornata, una scopata, va bene la cotta a prima vista, va bene che è un fotoromanzo ....ma sinceramente 

 

Il tutto procede molto velocemente, ma roba che nemmeno il "freccia rossa", sti due si fidanzano e vanno a vivere insieme , a casa di lei perchè "è più spaziosa e luminosa e io ci sono affezionata". Passano i giorni, scopano come ricci, lui è felice come mai in vita sua, nemmeno quando c'era sta famosa Sandra. Ora io a sto punto mi aspettavo come minimo un flash del passato, chi è Sandra? Niente!

Dicevamo tutto procede finchè non arriva la Magagna,

 

Chiara sta male. Chiara è alcolizzata! e lui lo scopre. Chiara diventa una paranoica del cazzo! "tu mi vuoi lasciare. era troppo bello per essere vero." e lui "No ti amo!Non mi arrendo così facilmente! Io sono qui!"

 

Ma giustamente lui nella sua vita comincia a risentirne, insomma occuparsi si una ragazza così "stupenda e fragile e dolcissima e bla bla bla" non è cosa da poco. Ma ovviamente il nostro eroe è maschio tutto d'un pezzo. Poi scopre un biglietto "addio amore mio dolcissimo" ...

Matteo improvvisamente decide di mollare tutto e porta Chiara in una casa al mare, per disintossicarla, per salvarla. Già vi vedo tutte in versione 

 

Ma aspettata ad esultare così.

Durante questo breve, anzi brevissimo periodo visto che siamo già a pagina 50, e qui lui scoprirà che nel passato di lei è accaduto un fatto tragico.

Chiara prima stava con un altro, e tutti e due soffrivano la sete, ma non di acqua ne manco di coca cola ...no bevevano alcool. Un giorno durante una litigata, manco a dirlo erano sbronzi, lui prende la macchina e....muore in un incidente. Chiara scossa da questo dolore aveva giurato di non bere, e nemmeno di fare entrare un uomo nella sua vita, mai più "ma poi sei arrivato tu"

Pagina 57 finalmente Lei si decide a chiedere della famosa Sara, finalmente saprò chi è e qual'è sto dolore che lui si porta dentro ....Ma non ho fatto i conti con Matteo, lui uomo tutto d'un pezzo è e non parla -.-

dopo tutte ste grandi rivelazioni, Chiara pensa di mettere fine alla sua vita, la troveremo coricata su uno scoglio con una bottiglia vuota accanto. "volevo morire, volevo annegarmi, ma poi ho pensato a te e tu mi hai dato la forza di vivere ....Tu sei la mia vita il mio amore.Giuro che non berrò mai più"

Doveva essere una scena di grande impatto emotivo, ma io l'ho letta come una barzelletta, e nemmeno così divertente.

Dici è andato tutto a posto, arriva il tutti vissero felici e contenti e minchiate di sto genere ....E no invece.

Matteo la lascia "non posso più fingere, non sono il tuo amore. Ti lascio!" E ma mica dice perchè, mancoano 3 pagine alla fine.

 Che aveva detto Chiara? "Non berrò mai più!"

 

 

 Appunto -.-"

Ma perchè Matteo l'ha lasciata vi chiederete? (e forse no....forse mi avete sfanculizzato a pagina 5....vi capisco) 

Una ragazza è morta in quel tragico incidente, la famosa Sara (come si sia arrivato a questa conclusione non c'è dato saperlo) E Matteo avendolo scoperto voleva fare del male a Chiara "ti volevo uccidere" gli dice, perchè pazzo di dolore. ma siccome una parte di lui la ama lo stesso invece di ucciderla la lascia e basta!

 

Un mio commento personale a tutto ciò? 

 

(spero di trovare presto un BEL fotoromanzo che mi rimetta in pace con la categoria)